FotoRilieviDroni

di Davide Porro – Operatore SAPR – Istruttore Pilota APR

Termocamera da Drone in edilizia

Controllo dispersioni e ponti termici

La sempre maggiore attenzione verso il risparmio energetico e al comfort degli ambienti dove viviamo ha visto negli ultimi tempi un grande interesse verso la bio edilizia e cioè la costruzione o la ristrutturazione di edifici con una particolare attenzione a tutto quanto concerne l’impatto ambientale e i consumi energetici. Con il termine Bioedilizia infatti si indica un modo di progettare, costruire e gestire un edificio così da rispettare i principi della sostenibilità ambientale, riducendo proprio gli impatti negativi sull’ambiente. Gli edifici progettati con questi criteri fanno uso di fonti energetiche rinnovabili per il riscaldamento e il raffreddamento come l’energia solare per l’acqua calda, il fotovoltaico, le biomasse ed il geotermico.
Un grande aiuto nel controllo sulle dispersioni energetiche lo possono dare le termocamere che grazie a immagini quantitative e qualitative all’infrarosso e in maniera non invasiva possono evidenziare molte criticità dell’involucro edilizio aiutando i tecnici a costruire e manutenzionare al meglio l’edificio.
Tanto per citare alcuni campi di applicazione una termocamera possono evidenziare: perdite d’aria infatti la fuoriuscita indesiderata di aria calda da infissi e tetto, viene evidenziata molto bene sorvolando con il drone la zona. Con un sorvolo è anche possibile evidenziare casi di isolamento inesistente o inadeguato, distacchi di intonaco, umidità in muri e pavimenti, ponti termici. Un altro vantaggio che offre un’ispezione con la termocamera da Drone è il poter fare un rilievo prima di una ristrutturazione evidenziando così la struttura e il disegno sottostanti accelerando il lavoro di progettazione.
Immaginate tutto questo valorizzato da riprese aeree, cosa che fino a qualche tempo fa era impensabile se non a fronte di costi proibitivi. Le immagini prodotte saranno utilissime ai progettisti affinché poter disporre al meglio gli interventi lavorando in sicurezza e risparmiando quindi tempi e denaro. Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di una termocamera da Drone? In primis la prospettiva dall’alto (immaginiamo un tetto o un campo fotovoltaico) che consente una mappatura termografica con una visione d’insieme, poi da non sottovalla velocità e la praticità di intervento e i costi contenuti per un risultato di altissima qualità e professionalità. Naturalmente il drone è un piccolo aeromobile a pilotaggio remoto e come tale deve sottostare alle regole dell’aria. E’ fondamentale quindi affidarsi a operatori con tutte le carte in regola secondo la normativa vigente.

Drone con termocamera mentre ispeziona un tetto