FPV googles

Fotogrammetria da drone

Normalmente non è consuetudine vedere in tempo reale quello che la videocamera sta riprendendo durante un volo di “fotogrammetria da drone” per un rilievo topografico. Si vedrebbe scattare una serie di fotografie in rapida sequenza mentre il drone passa e ripassa sulla zona da esaminare. Ma per avere un controllo ancora migliore su quanto il drone sta facendo nulla vieta di portare il segnale video a terra su un monitor di controllo e contemporaneamente avere le stesse immagini anche su speciali occhiali (FPV googgles) da dare al tecnico topografo o al committente che può vedere (da una posizione privilegiata come fosse a bordo del drone), come la macchina fotografica sta memorizzando e sovrapponendo i fotogrammi nelle varie passate del reticolo programmato prima in fase di analisi e caricamento della missione sulla centralina di volo. Il sensore APS-C della Sony montata sul drone (vedi foto) offre la possibilità di ottenere ottime risoluzioni cm/px (1 cm) e con l’utilizzo di più marcatori a terra (geo referenziati con una palina GPS) una precisione centimetrica della posizione. Questi strumenti vengono utilizzati ogni giorno sempre di più e danno ottimi risultati in tempi brevi facendo risparmiare tempo e denaro.


Lascia un commento